s

Nullam id dolor id nibh ultricies vehicula ut id elit. Aenean eu leo quam. Pellentesque ornare sem lacinia quam.

732/21 Second Street, Manchester,
King Street, Kingston United Kingdom

(65)323-678-567
(65)323-678-568
info@photographytheme.com

Pi Fb In Fl

Carlo Carletti, fotografo di cerimonia in ambito internazionale. Vanta prestigiosi riconoscimenti nel settore. Vive in Toscana

2018 “Framing Stories” mostra fotografica personale presso Leica Galerie a Milano. La mostra ospita un ampia selezione di foto di matrimonio tra le più belle e significative della sua carriera.

2016 Mostra fotografica personale dal titolo “La Fotografia di Matrimonio di Carlo Carletti” presso la Casa Museo Spazio Tadini a Milano

2015 Leica lo nomina “Leica Ambassador”.

2014  La galleria d’arte Still in Milano presenta una sua mostra fotografica dal titolo “Scene da un Matrimonio” a cura di Denis Curti. Le opere vengono presentate ai collezionati in tiratura limitata di 5

2013  Pubblica per Marsilio Editori il volume “Fotografie di Matrimoni” a cura di Denis Curti. Il volume raccoglie una selezione degli scatti più belli della sua carriera di fotografo di cerimonia realizzati in Italia e all’estero

2012  Realizza catalogo Primavera-Estate 2013 per Malo. Commissione che in passato è stata affidata a fotografi del calibro di Michel Compte e Peter Lindbergh

2010  Tra i primi 5 fotografi di matrimonio al mondo secondo la rivista internazionale “JM  Just Married Magazine”. Riceve dalla “Best of Wedding Photography Association” l’onoreficenza “Lens & Light Honor”

2009  Fotografo dell’Anno per l’americana “WPJA” (Wedding Photojournalist Association) Associazione  internazionale di fotografi di cerimonia. Carletti è il primo e unico fotografo al mondo ad avere vinto per due volte il prestigioso titolo, avendolo già vinto precedentemente nel 2006.

Viene selezionato dall’Istituto De Agostini come unico fotografo di riferimento per una pubblicazione monografica in  DVD sulla Cerimonia per il  Corso di Fotografia Digitale. Il DVD contiene in esclusiva una lunga intervista sul suo lavoro ed una vasta galleria di sue immagini

2008  Intervista per KODAK Pro Magazine (USA edition)

2006  Fotografo dell’Anno per l’americana “WPJA” (Wedding Photojournalist Association) Associazione  internazionale di fotografi di cerimonia

Finalista del concorso “Images of the Year” per la rivista “American Photo”

2005  Tra i “4 Top  Wedding Photographers in the World“ secondo la rivista internazionale “KULT”

“For the second time in three years Carlo Carletti of Italy has been honored with the prestigious WPJA Photographer of the Year (POY). Carletti is the first to win the title twice, having won it previously in 2006 .”
Lorna Gentry / For the Wedding Photojournalist

 

Carlo Carletti è un fotografo di matrimoni. L’affermazione, concisa ed esaustiva, non restituisce integralmente l’idea dei valori in gioco. Il nostro, per quanto “addetto ai lavori” del wedding, è stato in grado di restituire in Italia alla fotografia un percorso culturale e d’immagine tutto proprio: dall’approccio, sino al linguaggio tuttora in evoluzione.

Avvocato per formazione, ha aderito alla disciplina della fotografia sin dai primi richiami giovanili: quando la passione bussava diritto al cuore, senza passare per la ricerca di facili neologismi tecnici o di mestiere. Da buon neo realista (c’è anche un po’ di questo nel Carletti fotografo), non ha mai rinnegato un’origine “amatoriale”, come tutti i grandi che l’hanno preceduto; il che gli ha concesso un’enorme curiosità e una spiccata lucidità per attendere quell’istante già visto e quindi fatto proprio. La sua propensione narrativa risiede pertanto nell’attesa, nella capacità d’immergersi nel teatro del soggetto, nel vedere senza intrudere, nell’aggiungere alla visione oggettiva la giusta porzione di complessità: dove gli elementi sono tutti connotanti e coerenti con il contenuto.

Carlo Carletti è un fotografo di matrimoni: ora possiamo comprenderlo maggiormente, perché delle cerimonie lui è un narratore, come per tutte le cose della vita. Non solo, del matrimonio ne è un autore, essendo in grado di apporre una firma riconoscibile e consapevole ai lavori che si appresta a svolgere. All’attivo ha un libro a tema e anche delle personali: lavori mostrati perché richiesti da quella committenza che di solito chiama artisti, reporter, concettuali, paesaggisti e via dicendo.

Carlo Carletti è un fotografo di matrimoni: ecco sì, ne siamo consapevoli. Lo è, però, con merito e non per titoli. L’esperienza, la longevità, la carriera (che pure esistono), da sole non bastano a suffragare un senso di appartenenza, perché Carlo ha portato i Matrimoni tra i soggetti disponibili, nella fotografia possibile, a disposizione di quanti vogliano guardare e intraprendere percorsi similari. Si tratta di un regalo (grazie) fatto alla fotografa in genere ed anche agli interpreti dell’arte: distratti (è dir poco) da un’artigianalità provinciale, spesso affrontata per mancanza d’idee.

Carlo Carletti è un fotografo di matrimoni e a guardare le sue immagini (dalla stampa sublime, diciamolo!) si ha quasi l’impressine di affrontare un grande viaggio ai confini dello sguardo, dove erano soliti operare Bresson, Doisneau, Bressai, Kertez: fotografi in grado di comprendere il quando e il come, aspettando quell’istante già visto e quindi immediatamente vero.

La fotografia abituò gli occhi ad aspettare ciò che debbono vedere, e dunque a vederlo”, così diceva Paul Valery a cento anni dalla nascita della fotografia. Carlo Carletti è in grado di farlo, oggi, con le fotografie di matrimonio. Anche questo è un merito. Il più grande.

Mosè Franchi